UA-119346179-1 Osservatorio Nazionale Sharing Mobility | Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (PrIMUS)
Osservatorio Nazionale Sharing Mobility | Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (PrIMUS)
osservatorio sharing mobility, sharing mobility, shared mobility, car sharing, bike sharing, scootersharing, carpoolin, ridesharing, on demand ride service, servizi a domanda, navette, shuttles, microtransit, aggregatori, parksharing, mobility hub, e-hail, ridesourcing, taxi collettivi, gps-based, peer-to-peer, low-tech, IT dock-based, station based, free floating, carsharing di nicchia, carpooling urbano, carpooling extraurbano, carpooling aziendale, spostamenti casa-lavoro, mobilità condivisa, mobilità, less cars, mobilità del futuro
16575
post-template-default,single,single-post,postid-16575,single-format-standard,locale-it-it,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (PrIMUS)

Programma di Incentivazione della Mobilità Urbana Sostenibile (PrIMUS)

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie Generale n. 33 dell’8 febbraio 2019 e sul sito del Ministero un nuovo bando per interventi di mobilità sostenibile nelle città.

Il Programma incentiva e cofinanzia (75% a fondo perduto) scelte di mobilità urbana alternative all’impiego di autovetture private, favorendo la diffusione di forme di mobilità a basso impatto ambientale e di condivisione dei veicoli, nonché la propensione al cambiamento delle abitudini e dei comportamenti dei cittadini in favore della mobilità sostenibile.

Il Programma, destinato ai Comuni con almeno 50.000 abitanti, ha una dotazione di 15 milioni di Euro per il cofinanziamento di progetti che rientrano in una delle seguenti azioni:

– realizzazione di nuove piste ciclabili in grado di rispondere alla domanda di spostamenti urbani casa-scuola e casa-lavoro con erogazione di incentivi per l’acquisto di biciclette a pedalata assistita;

– sviluppo della sharing mobility in ambito urbano;

– sviluppo delle attività di mobility management presso le sedi delle Amministrazioni dello Stato (sedi centrali e periferiche), delle Amministrazioni territoriali, delle scuole e delle università.

La novità è che il bando prevede una misura esclusivamente dedicata alla sharing mobility assegnando un finanziamento di 3,5 milioni di euro; questa scelta ha il valore di ratificare che le misure dedicate allo sviluppo e diffusione della sharing mobility sono pienamente riconosciute dalle Istituzioni come parte integrante delle politiche per la sostenibilità del settore dei trasporti, in particolare in ambito urbano.

La quota di finanziamento alla sharing mobility è indirizzata a due aspetti essenziali emersi nei lavori dell’Osservatorio: la realizzazione di spazi di parcheggio dedicati ai servizi di vehiclesharing (tema affrontato nell’ambito della 2° conferenza Nazionale sulla sharing mobility durante il workshop “Street fight”) e gli incentivi alla domanda attraverso lo strumento dei Buoni Mobilità.

Un altro aspetto qualificante della proposta è l’aver tenuto conto, anche negli altri assi di finanziamento, del tema della condivisione. Nell’asse dedicato alla ciclabilità è inserita la condizione che i percorsi finanziabili siano connessi alle stazioni ferroviarie e della metropolitana e che agli stessi percorsi siano connesse attrezzature di supporto utili anche alla biciletta condivisa. Nell’asse dedicato al Mobility Management poi, le misure cofinanziate dal bando prevedono l’acquisto di piattaforme di carpooling per gli spostamenti casa-lavoro delle Amministrazioni dello Stato (sedi centrali e periferiche), delle Amministrazioni territoriali, oltre che a scuole ed università.

Per maggiori info e scaricare gli allegati del Bando: http://www.minambiente.it/pagina/primus

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.