L’Osservatorio Nazionale sulla sharing mobility è promosso dal Ministero dell’Ambiente e dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile al fine di creare un tavolo di cooperazione tra gli operatori di mobilità condivisa, le Istituzioni, i Comuni e la società civile.

L’ Obiettivo è quello di analizzare i trend e i potenziali sviluppi di un settore che ha visto negli ultimi anni una crescita esponenziale e di offrire supporto agli operatori e ai Comuni per lo sviluppo dei servizi di sharing mobility. L’Osservatorio pubblicherà nel 2016 il primo Rapporto nazionale sullo sviluppo della sharing mobility in Italia, contenente dati e impatti ambientali, sociali, trasportistici ed economici della mobilità condivisa. Il Rapporto conterrà un’elaborazione sui dati dei servizi attivi a disposizione delle amministrazioni locali e costruirà una serie di indicatori tecnici utili a descrivere e monitorare il fenomeno della sharing mobility nei Comuni italiani.

L’Osservatorio svolgerà, inoltre, attività di ricerca ad ampio raggio e promuoverà sinergie tra le istituzioni e i settori industriali e commerciali impegnati nel settore. Da tali attività di ricerca e di consultazione degli operatori e i principali stakeholder nasceranno proposte tecniche, negoziali e normative per incrementare e migliorare l’offerta di mobilità condivisa in Italia.

L’Osservatorio supporta i 10 “shared mobility principles”

I 10 Principi della Mobilità Condivisa adottati dall'Osservatorio Sharing Mobiliy

principi-sharing-mobility_ita_sitoweb-osservatorio