“Un viaggio condiviso” per spiegare la sharing mobility - Osservatorio Nazionale Sharing Mobility
osservatorio sharing mobility, sharing mobility, shared mobility, car sharing, bike sharing, scootersharing, carpoolin, ridesharing, on demand ride service, servizi a domanda, navette, shuttles, microtransit, aggregatori, parksharing, mobility hub, e-hail, ridesourcing, taxi collettivi, gps-based, peer-to-peer, low-tech, IT dock-based, station based, free floating, carsharing di nicchia, carpooling urbano, carpooling extraurbano, carpooling aziendale, spostamenti casa-lavoro, mobilità condivisa, mobilità, less cars, mobilità del futuro
18137
post-template-default,single,single-post,postid-18137,single-format-standard,locale-it-it,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1200,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

“Un viaggio condiviso” per spiegare la sharing mobility

“Un viaggio condiviso” per spiegare la sharing mobility

L’Osservatorio Nazionale della Sharing Mobility è felice di comunicare che in questi giorni è partita la campagna di crowdfunding per sostenere la realizzazione del documentario “Un viaggio condiviso”, un progetto che ha lo scopo di spiegare e diffondere la cultura della sharing mobility e di cui l’Osservatorio è ente patrocinante.

Il documentario seguirà il viaggio del fotografo Marco Nero Formisano, da sempre attivo sui temi della sostenibilità e della tutela dell’ambiente. Dai 900 chilometri percorsi da Marco utilizzando tutti i mezzi del ventaglio della mobilità condivisa, emergerà un ritratto dello stato della mobilità sostenibile in Italia e non solo; attraverso il metodo dell’intervista colloquiale si incontreranno lungo la strada realtà affini ai temi della green economy e dell’ambientalismo, restituendo testimonianze dirette di stili di vita orientati a mantenere bassa la nostra impronta ecologica.

Quando un Paese sviluppa dei progetti di mobilità sostenibile – affermano gli autori – si pone molteplici obiettivi che hanno a che fare sia con l’ecologia e l’ambiente, che con la qualità della vita delle persone. Questo documentario può essere un esempio su come riuscire ad organizzare i nostri spostamenti riducendo le emissioni e migliorando la qualità della nostra vita.”

Durante la campagna saranno inoltre pubblicati spezzoni di interviste con l’obiettivo di avviare un dibattito sui temi della sostenibilità con tutti i partner dell’iniziativa.

Sostieni e contribuisci al progetto visitando la pagina dedicata all’iniziativa.